Lazzaro felice

31 / 05 / 2018 Dramma, Fantasy 130 min

Critica

CRITICA

75%
Pubblico

PUBBLICO

100%

Scheda film

Lazzaro felice poster play

Guarda su:

Quella di Lazzaro, un contadino che non ha ancora vent’anni ed è talmente buono da sembrare stupido, e Tancredi, giovane come lui, ma viziato dalla sua immaginazione, è la storia di un’amicizia. Un’amicizia che nasce vera, nel bel mezzo di trame segrete e bugie. Un’amicizia che, luminosa e giovane, è la prima, per Lazzaro. E attraverserà intatta il tempo che passa e le conseguenze dirompenti della fine di un Grande Inganno, portando Lazzaro nella città, enorme e vuota, alla ricerca di Tancredi.

Regista: Alice Rohrwacher

Titolo originale: Lazzaro felice

Lingua originale: it

Data di uscita: 31 / 05 / 2018

Durata: 130 min

Cast

Adriano Tardiolo Adriano TardioloLazzaro
Agnese Graziani Agnese GrazianiAntonia (young)
Luca Chikovani Luca ChikovaniTancredi (young)
Alba Rohrwacher Alba RohrwacherAntonia
Sergi López Sergi LópezUltimo
Tommaso Ragno Tommaso RagnoTancredi
Natalino Balasso Natalino BalassoNicola
Nicoletta Braschi Nicoletta BraschiMarchesa Alfonsina De Luna
Cinemadvisor Carlo MassiminoPippo
Cinemadvisor Daria Pascal AttoliniMaria Grazia
Cinemadvisor Maddalena BaioccoStefania
Cinemadvisor Giulia CaccavelloTeresa

Recensioni critica

Ulteriormente ampia è la lettura che si può fare sul piano filosofico. L’umanità è impossibilitata ad adattarsi di fronte a verità rimaste nascoste sin dalla nascita, ed è così che il mito della caverna di Platone riprende vita.

Leggi tutto 12/01/2019 - 7 Recensissimo.com

Al netto di qualche difetto che subentra nella seconda parte, Lazzaro Felice è il primo grande film di Alice Rohrwacher.

Leggi tutto 01/06/2018 Anonimacinefili.it

Lazzaro felice, terzo film di Alice Rohrwacher premiato a Cannes per la miglior sceneggiatura, narra di un giovane contadino sfruttato a causa delle sua indole gentile e ingenua. Storia tra la favola bucolica e la parabola vangelica che pecca di eccessivo buonismo. Il grande inganno Visionaria e coraggiosa Alice Rohrwacher, dopo Corpo celeste e  Le […]

Leggi tutto 01/06/2018 - 2.5/5 Spettacolo.eu

Con un’eco di cinema titanico che soffia un vento (elemento cardine della storia) che arriva da Zavattini, De Sica, Olmi e Citti, Lazzaro Felice, comprensivo tutti i problemi di una sceneggiatura particolare, con una potente cesura a metà film, switch temporali e soluzioni magiche estreme, ci arriva al cuore come un grande film.

Leggi tutto 30/05/2018 - 8 Darksidecinema.it

Tra dimensione rurale e fantasy, tra De Sica e Citti, una danza col tempo nel film più convincente della regista che, nel suo caos, lascia una strana e avvolgente innocenza nello sguardo

Leggi tutto 30/05/2018 Sentieriselvaggi.it

L’Italia ha ritrovato il suo cinema fondativo. Quello dalla parte degli ultimi, quello fiabesco e popolare di Citti e di Pasolini, di Scola e di Comencini. Quello della terra e della natura, arcaico e sospeso, che tanto era caro al compianto maestro Ermanno Olmi. È il cinema fanciullo, libero e “bislacco” per dirla con le […].

Leggi tutto 30/05/2018 - 4.5/5 Cinematografo.it

Recensioni pubblico

AlfieAlfie
  • feature

Un film fatto bene che mette in luce le ombre e le bassezze del genere umano, ma anche la bellezza, bontà e semplicità del singolo, Larrazo, santo in un mondo di peccatori. Bravi gli a attori e la regista. Immagino che Dostoevskij avrebbe apprezzato

REPLY
Cancel