A.C.A.B. – All Cops Are Bastards

L'Italia non è uno stivale. È un anfibio di celerino.

27 / 01 / 2012 Azione, Crime, Dramma 112 min

Critica

CRITICA

N.D.
Pubblico

PUBBLICO

N.D.

Scheda film

A.C.A.B. – All Cops Are Bastards poster play

Guarda su:

Per Cobra, Negro e Mazinga, essere celerini, agenti della Sezione Mobile, è uno dei lavori più ingrati che possano esistere. Perennemente per la strada e bersaglio continuo dei protagonisti di numerosi episodi di guerriglia urbana, dagli scontri del G8 di Genova ai continui e sanguinosi scontri fuori dagli stadi, i tre sono costretti anche a guardarsi dalla diffidenza dei colleghi della polizia, non sempre favorevoli ai loro metodi spesso violenti e carichi d’odio, e a confrontarsi con una vita privata fortemente compromessa. Un giorno poi, mentre i tre sono impegnati con le loro vite private ormai allo sbando, nella loro sezione arriva Adriano, una nuova recluta da addestrare e a cui impartire le regole base dei celerini.

Regista: Stefano Sollima

Titolo originale: ACAB : All Cops Are Bastards

Lingua originale: it

Data di uscita: 27 / 01 / 2012

Budget: 5000000

Durata: 112 min

Cast

Pierfrancesco Favino Pierfrancesco FavinoCobra
Filippo Nigro Filippo NigroNegro
Marco Giallini Marco GialliniMazinga
Andrea Sartoretti Andrea SartorettiCarletto
Domenico Diele Domenico DieleAdriano
Roberta Spagnuolo Roberta SpagnuoloMaria
Cinemadvisor Eugenio MastrandreaGiancarlo
Eradis Josende Oberto Eradis Josende ObertoMiriam
Cinemadvisor Carlo Marino AltomonteUomo Sfrattato
Riccardo Angelini Riccardo AngeliniMaresciallo Reparto Mobile
Alessandra Antinori Alessandra AntinoriFranca
Livio Beshir Livio BeshirMustafà

Recensioni critica

Una superficie cool abbagliante. E il risultato è un film che ha, scena dopo scena, la pretesa di stamparsi nella memoria. Ma proprio quel metodico e stucchevole montaggio alternato iniziale la dice lunga sul fatto che Sollima, in fondo, non sa bene da che parte guardare. A.C.A.B. resta invischiato nello stesso apparato retorico in cui vivono i suoi personaggi. Nessun tentativo di scardinarlo, aprirlo, comprenderlo, d’insinuarsi nei vuoti e nei sottotesti di un linguaggio che si regge su luoghi comuni, frasi fatte, rancori ciechi e senz’obiettivo>>

Leggi tutto 27/01/2012 - N.D. Sentieriselvaggi.it

Doveva essere la traduzione cinematografica di quelle idee e quella visione portate avanti con la serie Romanzo Criminale e così è stato...

Leggi tutto 23/01/2012 - N.D. Badtaste.it

Recensioni pubblico

Non ci sono ancora recensioni del pubblico!

REPLY
Cancel